Nutrizione e dieta Milano.
21780
page,page-id-21780,page-parent,page-template-default,ajax_fade,page_not_loaded,,select-child-theme-ver-1.0.0,select-theme-ver-1.7.1,wpb-js-composer js-comp-ver-4.3.5,vc_responsive
nutrizione_testata

NUTRIZIONE

Cos’è la nutrizione?

La nutrizione è una materia di studio vastissima.
Oggi esistono anche studi che analizzano come determinati alimenti possano addirittura agire a livello del nostro DNA.
Detto questo è facile comprendere come in ogni stato patologico sia possibile ottenere dei risultati applicando determinate modifiche alla propria dieta e al proprio stile di vita. Credo che questo sia importantissimo da conoscere e da mettere in atto ogniqualvolta ce ne sia la necessità.

Ci sono alcune patologie croniche come il diabete, le patologie cardiovascolari in cui una corretta alimentazione e il controllo del peso corporeo rivestono un ruolo di primaria importanza.

Quindi quale ruolo riveste la nutrizione?

La nutrizione ha un ruolo di supporto alla terapia omeopatica se la patologia sviluppata non ha un così chiaro collegamento con carenze nutrizionali o regimi alimentari scorretti, sia in termini di qualità dell’alimento sia in termini di quantità.

Essa può avere un ruolo curativo in patologie sostenute solamente da scorretti regimi alimentari (es: resistenza all’insulina in soggetto obeso).

Il padre dell’omeopatia, Hahnemann, diceva che il medico omeopata deve essere prima di tutto un igienista, cioè conoscere quali sono i corretti stili di vita e apportare quindi le giuste modifiche per far in modo che non venga alimentato sempre lo stesso stato di malattia.

Quale dieta è la più salutare?

A questa domanda non c’è risposta. Ognuno di noi ha delle esigenze diverse e stili di vita che richiedono differenti apporti nutrizionali. Se vogliamo però trovare un timone che guidi possiamo dire che questo risieda nell’equilibrio, infatti regimi estremisti sono molto difficili da seguire per periodi di tempo lunghi senza incorrere in problemi di salute o carenze alimentari.

Gli obiettivi di un corretto regime alimentare sono:

  • prevenire l’instaurarsi di condizioni patologiche,
  • contrastare il più possibile il processo di invecchiamento cellulare,
  • spegnere l’infiammazione silente e intervenire, dove possibile, sulle condizioni patologiche per arrestarle o rallentarle.

Un ruolo di centrale importanza è rivestito dall’intestino e dal microbiota intestinale che vanno sostenuti sia con l’alimentazione sia, laddove necessario, con un corretto piano di integrazione nutrizionale.