La visita e il percorso nutrizionale - Omeopatia pura
21809
page,page-id-21809,page-child,parent-pageid-21780,page-template-default,ajax_fade,page_not_loaded,,select-child-theme-ver-1.0.0,select-theme-ver-1.7.1,wpb-js-composer js-comp-ver-4.3.5,vc_responsive
nutrizione_testata

LE VISITE NUTRIZIONALI

Nutrizione: piano alimentare personalizzato

Cos’è il percorso nutrizionale?

La visita nutrizionale è il primo passaggio di un percorso che il nutrizionista costruisce insieme al paziente per ottenere gli obiettivi  desiderati.
Tutto inizia dalla prima visita che serve a riconoscere le caratteristiche fisiche dell’individuo e stabilire il peso che si desidera e il tempo necessario per il raggiungimento dell’obiettivo. Il colloquio permette di identificare le preferenze del paziente ed eventuali esigenze specifiche.
Si elabora poi un piano alimentare personalizzato, e si identificano eventuali interventi di integrazione alimentare.
Dopo questo primo incontro seguono visite di controllo periodiche per monitorare i risultati.
Al raggiungimento dell’obiettivo si redige un programma di mantenimento.

Come si svolge la prima visita?

La prima visita nutrizionale di solito richiede circa un’ora.

In questo tempo vengono registrati i parametri corporei del paziente (peso, altezza, circonferenza vita ecc).

Dopo questa prima fase si analizzano le abitudini, le preferenze alimentari ed eventuali intolleranze della persona. Viene poi posta l’attenzione sullo stile di vita e l’attività fisica svolta.

Si richiedono, se presenti, eventuali esami clinici come esami del sangue, ecografie, radiografie.

Insieme al paziente si definisce l’obiettivo da raggiungere (perdita di peso, controllo della glicemia, riduzione del colesterolo, riduzione della pressione sanguigna, aumento di massa magra, aumento delle prestazioni sportive, ecc.).
Sulla base di tutti questi elementi, entro 24 ore invio al paziente il piano alimentare da seguire, con eventuali integratori consigliati.

Il piano alimentare può essere inviato via e-mail o su carta stampata, e ritirato presso lo studio negli orari di visita.

Come si svolge la visita di controllo?

Il tempo tra una visita e l’altro è variabile in rapporto alle esigenze del paziente e all’obiettivo desiderato.

Il controllo serve essenzialmente a verificare se la direzione intrapresa ha portato dei risultati, a rivedere il piano di integrazione e a modificare il piano nutrizionale.

Durante le visite di controllo si chiariscono i dubbi o si risolvono difficoltà incontrate dal paziente nel seguire il regime alimentare prescritto.

Se sono presenti esami clinici recenti vengono confrontati con quelli precedenti.

Cos’è il piano alimentare personalizzato?

Il piano alimentare personalizzato, che consegno al paziente dopo la prima visita, è un programma alimentare di carattere terapeutico, che indica l’alimentazione consigliata, l’attività fisica ed eventuali integratori alimentari, per raggiungere gli obiettivi condivisi al momento della prima visita (dimagrimento, controllo della glicemia, ecc.).